“Detto Fatto”: fritto fritto fritto (baccalà, gamberi e verdure) di Fabio Potenzano

fritto fritto frittoIl tutor siciliano Fabio Potenzano, protagonista dello spazio dedicato alla cucina, all’interno del programma condotto da Caterina Balivo su Rai2, Detto Fatto, ha dato la ricetta del fritto fritto fritto. Di seguito ingredienti e procedimento.

Ingredienti

  • Crik crok di baccalà: 8 bocconcini di baccalà, 100 g farina 00, 100 g prosecco, 150 g briciole di pane fresco, sale, olio di semi per friggere
  • Gamberi inciminati: 12 gamberi, 50 g farina di ceci, 2 albumi, 80 g pane grattugiato, 20 g sesamo tostato, sale, olio di semi per friggere
  • Verdure croccanti: 8 foglie di indivia riccia, 8 petali di cipolla rossa, 12 foglie di radicchio, 12 spicchietti di carciofi, 50 g farina di mais, 50 g farina di riso, 25 g amido di mais, 25 g amido di riso, acqua fredda, olio di semi per friggere
  • Salsa agrodolce: 100 g succo di limone, 100 g miele d’arancio

Procedimento

Crik crok di baccalà: prepariamo la pastella mescolando la farina 00 con il prosecco. Mescoliamo con una frusta o una forchetta fino ad eliminare i grumi. Immergiamo i bocconcini di baccalà nella pastella, quindi li passiamo nelle briciole di pane. Immergiamo nell’olio ben caldo. Saliamo solo dopo averlo fatto sgocciolare su carta assorbente.

Gamberi inciminati: puliamo i gamberi mantenendo la coda e la testa. Li passiamo nella farina di ceci, quindi li immergiamo nell’albume sbattuto e infine nel pangrattato miscelato ai semi di sesamo tostati. Immergiamo nell’olio ben caldo. Saliamo solo dopo averli fatti sgocciolare su carta assorbente.

Verdure croccanti: in una ciotola misceliamo la farina di mais con quella di riso e gli amidi. Passiamo le verdure in acqua ghiacciata, quindi li passiamo nelle farine. Immergiamo nuovamente e rapidamente nell’acqua fredda e ripassiamo ancora nelle farine. Immergiamo nell’olio ben caldo. Saliamo solo dopo averle fatte sgocciolare su carta assorbente.

Salsa: mescoliamo insieme succo di limone e miele in un pentolino. Facciamo cuocere fino a far ridurre del 50% la miscela.