“Detto Fatto”: calamari ripieni di cous cous di Victoire Bouna Gouloubi

calamari ripieni di cous cous

La tutor Victoire Bouna Gouloubi, protagonista dello spazio dedicato alla cucina, all’interno del programma condotto da Caterina Balivo su Rai2, Detto Fatto, ha dato la ricetta dei calamari ripieni di cous cous. Di seguito scopriamo come realizzarla.

Ingredienti
  • Per i calamari ripieni: 4 calamari di medie dimensioni, 100 g cous cous, 4 baccelli di okra, 2 spicchi d’aglio, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 cucchiaino di capperi, scorsa di 1 limone, 1 cucchiaino di curry, 1 stecca di cannella, vino bianco, sale e pepe, olio evo
  • Per il platano fritto: 1 platano semi maturo, 50 g farina di mais, rucola selvatica, maggiorana, mentuccia, sale, olio evo
Procedimento

Per i calamari ripieni: pulire i calamari, privarli dei tentacoli e delle alette e tritare questi ultimi. Tagliare a pezzetti l’okra (Si tratta di un vegetale, chiamato anche “dito di donna”, che è molto viscido. Al tatto e anche al gusto ricorda i funghi. I baccelli sono lunghi circa 5-10 centimetri e quando li acquistiamo devono essere piuttosto duri. Se sono mollicci non va bene, perché probabilmente sono vecchi. All’interno l’okra presenta tanti piccoli semi, simili a quelli dei peperoni ma, a differenza di questi ultimi, si possono mangiare. Priviamo il baccello dell’estremità superiore, dopodiché lo tagliamo a pezzetti. L’okra può essere aggiunta agli stufati, può essere fritta, oppure sbollentata. Essendo ricca di mucillaggini, in cucina funge anche da addensante di salse). In una padella, rosolare per 10 minuti i tentacoli, le alette e l’okra con un filo d’olio extravergine. Tritare il prezzemolo con l’aglio, i capperi e la buccia di limone. Versare i tentacoli, le alette e l’okra in una boule e unire il trito. Aggiungere anche il cous cous, il curry e regolare di sale e pepe. Trasferire la farcia in un sac a poche oppure creare un cilindro con la pellicola per alimenti (Basta avvolgere un po’ di farcia con la pellicola da cucina e formare un cilindro. Lo posizioniamo alla bocca del calamaro e strizziamo, un po’ come si fa con il dentifricio). Farcire i calamari quindi sigillarli con l’aiuto degli stuzzicadenti. Cuocere i calamari in una casseruola con il coperchio per 10 minuti quindi sfumare con il vino bianco e aggiungere la stecca di cannella. Cuocere per 30 minuti con coperchio a fuoco dolce.

Per il platano fritto: privare il platano della buccia e tagliarlo a rondelle. Passare le fette di platano nella farina di mais quindi friggerle in olio extravergine d’oliva per qualche minuto. Servire i calamari ripieni tagliati a fette con il platano fritto coperto con un trito di erbe aromatiche selvatiche fresche.

Segui Ricetteintv.com su

Facebook | Twitter