“É sempre mezzogiorno”: baccalà alla vignarola di Gian Piero Fava

baccalà alla vignarola di Gian Piero FavaLa Pasqua è alle porte ed i preparativi si fanno sempre più frenetici. A tal proposito, Gian Piero Fava ci corre in soccorso con un’idea raffinata, che ci proviene dalla tradizione contadina romana. Ecco il baccalà alla vignarola.

Ingredienti

  • 800 g baccalà, 1 l olio evo, 1 spicchio d’aglio, salvia, timo, rosmarino, 80 g peperoni sott’olio in agrodolce, basilico
  • 80 g cipollotto, 80 g guanciale, 3 carciofi, 400 g piselli, 300 g asparagi, 1 cespo di lattuga romana, menta

Procedimento

In una padella mettiamo a soffriggere il cipollotto tagliato finemente con un goccio di olio, uniamo a rosolare il guanciale a listarelle. Aggiungiamo gli asparagi a crudo tagliati a piccole losanghe privati delle punte.

Puliamo i carciofi, li tagliamo a pezzetti e li sbollentiamo in una padella in acqua e sale mettendo anche le punte degli asparagi. Sbollentiamo, a parte, anche i piselli, per 7 minuti.  Scoliamo punte di asparagi, piselli e carciofi e li uniamo nella padella con le altre verdure, continuiamo a cuocere unendo verso la fine anche la lattuga sminuzzata. Infine profumiamo con della menta.

Tagliamo il baccalà in tranci e li cuociamo in olio extravergine profondo e caldo a 85º per 8 minuti, aromatizzando con timo e salvia. Poi scoliamo il baccalà, lo sbricioliamo, condiamo con olio, basilico e dei peperoni a pezzetti. Serviamo insieme alla vignarola di verdure.

Ancora un’altra ricetta…

Ricetta
recipe image
Titolo
É sempre mezzogiorno | Ricetta baccalà alla vignarola di Gian Piero Fava
Pubblicata il
Voto
1.51star1stargraygraygray Based on 5 Review(s)