“É sempre mezzogiorno”: fritto del Golfo di Ivano Ricchebono

fritto del Golfo di Ivano RicchebonoNonostante gli impegni al Salone Nautico di Genova, Ivano Ricchebono è in studio, al cospetto di Antonella, per manifestarle il suo amore e prepararle un piatto di mare da perdere la testa… Ecco il fritto del Golfo.

Ingredienti

  • 4 gamberi, 2 calamari, 2 totani, mezzo kg pesce di paranza, 100 g acciughe fresche, 200 g farina, 3 l olio di semi
  • 2 mazzetti di basilico, mezzo l olio di semi di arachide, 2 tuorli, 1 uovo intero, succo di limone, aceto di mele, sale e pepe

Procedimento

Prepariamo la maionese: nel bicchiere del mixer, frulliamo ad immersione l’olio insieme alle foglie di basilico fresco

In un bicchiere del mixer pulito, mettiamo i tuorli e l’uovo intero. Iniziamo a frullare con il mixer ad immersione, aggiungendo l’olio al basilico a filo e continuando a montare con il mixer. Quando la maionese ha raggiunto la giusta consistenza e l’olio è finito, aggiungiamo un goccino di aceto di mele e qualche goccia di succo di limone. Aggiustiamo di sale e pepe.

Puliamo il pesce: tagliamo i totani ed i calamari a striscioline o anelli, quindi li infariniamo uniformemente, passandoli più volte nella farina 00 (o di riso) ed eliminando l’eccesso ‘sbattendoli’ all’interno di un setaccio o colino.

Puliamo i gamberi, che possiamo anche NON infarinare. Facciamo lo stesso con il pesce di paranza e le acciughe, che però Ivano consiglia di infarinare. Immergiamo tutto il pesce, poco per volta, in olio caldo (170°) e profondo e lasciamo friggere fino a leggera doratura (per i gamberi solo un paio di minuti). Scoliamo su carta assorbente. Saliamo e serviamo insieme alla maionese.

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

Ricetta
recipe image
Titolo
É sempre mezzogiorno | Ricetta fritto del Golfo di Ivano Ricchebono
Pubblicata il