“É sempre mezzogiorno”: taralli napoletani di Fulvio Marino

taralli napoletaniCon la neve alle finestre, il forno di casa ‘deve’ rimanere acceso, per scaldare il cuore e sfornare deliziosi lievitati. Ne prepara uno anche Fulvio Marino, che fa un salto in Campania per preparare uno sfizio tipico del periodo, i taralli napoletani.

Ingredienti

  • 500 g farina tipo 2, 100 g mandorle tritate, 5 g lievito di birra fresco, 200 g acqua, 12 g sale, 150 g strutto, 30 g pepe nero
  • 100 g mandorle

Procedimento

In una ciotola, o in planetaria, mettiamo la farina tipo 2, il lievito di birra fresco sbriciolato e gran parte dell’acqua. Lavoriamo con un cucchiaio e, ad impasto formato, inseriamo il sale e l’acqua rimasta. Lavoriamo fino ad ottenere un impasto liscio, quindi aggiungiamo lo strutto ed il pepe macinato (possiamo ridurne la quantità, anche dimezzarla), poco alla volta, lavorando fino a farlo assorbire completamente all’impasto. Uniamo, infine, le mandorle tritate grossolanamente (in granella) e lavoriamo fino ad ottenere un impasto omogeneo. Copriamo e lasciamo lievitare per 4 ore in frigorifero.

Ricaviamo dei pezzi di pasta da 40-50 g e li stendiamo sul piano, formando dei serpentelli spessi circa 1 cm. Affianchiamo due serpentelli e li intrecciamo tra loro, quindi chiudiamo a ciambella. Disponiamo i taralli su una teglia ed incastoniamo 4-5 mandorle per tarallo. Copriamo e lasciamo lievitare fino al raddoppio.

Cuociamo in forno caldo e statico a 200° per 10 minuti, quindi abbassiamo a 180° per altri 10 minuti (ultimi tre minuti con forno socchiuso, per far uscire l’umidità),

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

Ricetta
recipe image
Titolo
É sempre mezzogiorno | Ricetta taralli napoletani di Fulvio Marino
Pubblicata il
Voto
31star1star1stargraygray Based on 21 Review(s)