Melaverde – Quarta puntata del 26 settembre 2021 – Mete, luoghi e temi.

MelaverdeQuarta puntata, dopo la pausa di agosto, della nuova stagione di Melaverde. Il programma itinerante di Canale5 che nasce nel 1998 su Rete4, dov’è stato trasmesso fino a sei anni fa. Il successo Auditel, poi, gli è valsa la promozione sulla rete ammiraglia.

Melaverde

Alla conduzione del programma la coppia delle scorse due stagioni, ossia Vincenzo Venuto con al fianco Ellen Hidding. Insieme raccontano le bellezze del nostro paese anche questa volta, come ogni domenica, dalle 11:50. Scopriamo, nel dettaglio, gli argomenti della puntata di oggi.

Melaverde | Puntata 26 settembre 2021

La puntata ci porta nell’alta Valle Camonica per raccontarci le storie di due amici che accudiscono questa montagna grazie alle attività che hanno ereditato dalle proprie famiglie. Attività che generano reddito e mantengono vivo questo ambiente unico. Inizieremo conoscendo Morena che con la sua famiglia porta avanti una malga agriturismo e una mandria di 120 vacche di razza bruna.

Ogni giorno, con il latte ottenuto, realizzano 6 forme di Silter, formaggio d’eccellenza che servono nel loro agriturismo. Raggiungeremo poi Roberto, pastore transumante che fin da ragazzino, alle porte dell’estate, parte dalla campagna cremonese per raggiungere la Valle Camonica. Su questi pendii il suo gregge di 800 pecore bergamasche tiene puliti prati e boschi fino alle porte dell’autunno, momento in cui riparte per tornare in pianura.

E poi si va nella storica regione toscana della Garfagnana, un territorio incastonato tra due mondi: quello dell’appennino Tosco-Emiliano e quello delle Alpi Apuane. Scopriremo una terra dove il classico panorama toscano, fatto di dolci colline, tenute agricole e casali in pietra, lascia spazio ad ambienti ben diversi dove boschi, pascoli e cime che superano i 2000 m creano un mosaico di ambienti unici che definiscono la Garfagnana come terra di Biodiversità.

Inizieremo scoprendo i diversi ambienti di questa storica regione dove l’uomo da sempre svolge attività di allevamento e coltivazione, ricoprendo un ruolo fondamentale per la salvaguardia di questa terra di rara bellezza. Incontreremo Adriano, pastore transumante da una vita diventato custode di biodiversità grazie al recupero della pecora Garfagnina Bianca.

Scendiamo di quota entrando in un bosco dove parleremo di rimboschimento e di un vivaio forestale dove vive una particolare Banca del Germoplasma che si occupa di preservare i semi dei coltivatori custodi di frutti e grani antichi. Dopo un’emozionante avventura sulle acque di un fiume raggiungiamo il lago di Gramolazzo dove conosceremo le attività, i prodotti e le ricette tradizionali di questa terra.

Le storie di Melaverde

Alle 11:20 circa, come sempre, andranno in onda le Storie di Melaverde, approfondimenti di temi già trattati ma riproposti in una chiave nuova.