“Ale in Cucina”: la (video) ricetta dello strudel di mele di Anna Moroni

E’ uno dei dolci più amati e più ‘pasticciati’, ma anche uno dei più leggeri e ‘salutari’, poichè ricco di fibre e di ingredienti nobili. La versione dello strudel di mele che vi propongo oggi è quella tradizionale, realizzata seguendo la ricetta collaudata di Anna Moroni. Dunque, l’involucro non è realizzato con pasta sfoglia o pasta frolla, ma con l’impasto originale, ovvero una pasta all’uovo elastica e leggera, che va stesa in una sfoglia sottilissima e spennellata con burro e zucchero: potrà sembrarvi complicato, ma non lo è, credetemi! Seguite questi pochi e semplici consigli ed il risultato sarà assicurato. Il ripieno, poi, è un trionfo di mele renette, uvetta e pinoli, impreziositi da tanta cannella e poco zucchero.

ps la ricetta originale prevede le mele renette, ma potete utilizzare anche le Golden. Se preferite una farcitura più dolce, inoltre, potete aggiungere più zucchero al ripieno, rispetto a quello che vi indico nel video. Ne basteranno 20 g in più.

Ingredienti

  • 250 g farina, 1 uovo, 1 cucchiaio di olio evo, acqua tiepida, sale
  • 4 mele renette, 100 g rum, 60 g zucchero, 50 g pancarrè, 20 g uvetta, 10 g pinoli, confettura di albicocche, limone, cannella

Procedimento

  • Preparo l’impasto, lavorando la farina con l’uovo intero, un cucchiaio di olio d’oliva, un pizzico di sale e acqua tiepida qb. Dovete ottenere un impasto liscio e morbido. Occorrerà lavorarlo per circa 10 minuti. Avvolgo nella pellicola e lascio riposare per almeno 1 ora.
  • Nel frattempo, mi dedico al ripieno. Pelo e taglio a cubetti 4 mele renette.
  • Le condisco con succo di mezzo limone, scorza grattugiata di un limone intero, rum e zucchero semolato. Mescolo bene. Aggiungo l’uvetta ed i pinoli. Lascio da parte.
  • Sciolgo una noce di burro in padella e metto a tostare il pancarrè (senza crosta) tritato non troppo finemente. Quando è dorato, lo lascio raffreddare.
  • Prendo l’impasto lievitato e lo stendo su un canovaccio infarinato. Il risultato dev’essere una sfoglia sottilissima, proprio come la pasta all’uovo che solitamente utilizziamo per i ravioli.
  • Spalmo sulla sfoglia circa 3 cucchiaio abbondanti di confettura di albicocche.
  • Distribuisco uniformemente le briciole dorate di pancarrè.
  • Trasferisco al centro della sfoglia il ripieno di mele e lo ‘sigillo’ con la sfoglia stessa, aiutandomi con il canovaccio.
  • Ripiego i lembi della sfoglia e capovolgo lo strudel.
  • Spennello con burro fuso e spolvero con abbondante zucchero semolato.
  • Inforno a 180°, statico, per 40-50 minuti. La base dev’essere asciutta, quindi può servire qualche minuto in più di cottura: dipende dalle mele!