“La prova del cuoco”: crescentine ripiene di Alessandra Spisni

crescentine ripieneDuello a base di golosi lievitati, preparati per l’occasione da due numeri uno de La prova del cuoco, Alessandra Spisni e Marco Rufini. La sfoglina bolognese sfodera uno dei suoi cavalli di battaglia, le crescentine, in due versioni.

Ingredienti

  • 500 g farina, 25 g lievito di birra, 15 g sale grosso, 120 g acqua, 50 g latte, 70 g panna, 1 c miele, 500 g strutto, 50 g prosciutto cotto, 50 g formaggio emmenthaler, 50 g stracchino, 50 g spinaci baby, 50 g cicoria lessata, 50 g formaggio di pecora, 50 g salame
  • Crescentine furbe: 500 g farina, 1 bustina di lievito chimico per pizza, 15 g sale, 2 cc panna fresca liquida, 500 g strutto, 100 g prosciutto crudo, 100 g mortadella, 200 g squacquerone, latte

Procedimento

Prepariamo l’impasto. Disponiamo all’interno di una ciotola o di una planetaria la farina a fontana. Mettiamo al centro il lievito di birra precedentemente sciolto nel latte tiepido insieme ad un cucchiaino di miele. Aggiungiamo anche la panna, l’acqua e, infine, il sale. Impastiamo per qualche minuto, circa 10, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare fino al raddoppio, circa 1 ora.

Tiriamo l’impasto con il matterello ad uno spessore di circa 3-4 mm. Ritagliamo dei quadratoni. Al centro di ogni quadratone mettiamo la farcitura, ovvero l’affettato scelto e del formaggio, o della cicoria ripassata con il pecorino, o ancora stracchino e spinaci. Richiudiamo con un altro quadrato di pasta e sigilliamo bene i bordi, pressandoli. Lasciamo lievitare ancora mezz’oretta, quindi mettiamo a friggere il raviolone nello strutto ben caldo, fino a leggera doratura.

Alessandra prepara anche una versione istantanea delle crescentine, ovvero senza lievitazione. Misceliamo la farina con il lievito chimico istantaneo per salati. Aggiungiamo, quindi, la panna, il sale e latte quanto ne serve ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Lasciamo riposare qualche minuto, quindi tiriamo con il matterello ad uno spessore di 3-4 mm, ritagliamo dei quadratoni e li friggiamo nello strutto fino a doratura. Serviamo con i salumi o i formaggi.

Le nostre #VideoRicette