“É sempre mezzogiorno”: gasse ai frutti di mare di Ivano Ricchebono

gasse ai frutti di mare di Ivano RicchebonoInizio settimana ‘arrogante’, con Ivano Ricchebono. Il cuoco genovese, sempre meno ‘arrogante’ e scontroso, merito della cagnolina adottata di recente, ripercorre le sue origini liguri, proponendo le gasse ai frutti di mare.

Ingredienti

  • Pasta: 200 g farina, 2 uova, 20 g polvere di basilico
  • Sugo: 200 g cozze, 100 g vongole veraci, 2 gamberi rossi, 2 scampi, 200 g pomodorini Pachino, 1 spicchio d’aglio, 1 peperoncino, 1 bicchiere di vino bianco, 1 mazzetto di prezzemolo, una noce di burro, sale, olio evo

Procedimento

Pasta: impastiamo le uova con la farina e la polvere di basilico fino ad ottenere un compostto morbido e omogeneo. Lo lasciamo riposare, poi lo tiriamo con il matterello, ne ritagliamo dei rettangoli che con il pollice e l’indice chiudiamo pizzicando e formando come delle farfalle, che lessiamo in acqua bollente e salata.
Sugo: facciamo aprire i vari frutti di mare, quindi cozze, fasolari e vongole ognuno in una padella diversa. In un’altra padella scaldiamo un goccio di olio con un pezzetto di burro, uniamo uno spicchio di aglio e uniamo tutti i frutti di mare aperti e sgusciati a rosolare. Poi aggiungiamo i pomodorini tagliati a metà, il peperoncino a piacere, i gamberi e gli scampi, quindi sfumiamo con il vino bianco e cuociamo per 5 minuti.
Scoliamo la pasta nel sugo, amalgamiamo e serviamo spolverando di prezzemolo tritato.

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

Ricetta
recipe image
Titolo
É sempre mezzogiorno | Ricetta gasse ai frutti di mare di Ivano Ricchebono
Pubblicata il
Voto
1.51star1stargraygraygray Based on 4 Review(s)