“É sempre mezzogiorno”: tartarughine di Fulvio Marino

tartarughine di Fulvio MarinoFulvio Marino mette da parte, ma solo per oggi, i lievitati pasquali d’Italia per preparare un pane amatissimo in tutto lo stivale, semplice nella preparazione. Nel dettaglio, Fulvio prepara le tartarughine.

Ingredienti

  • 1 kg farina 0, 500 g acqua, 10 g lievito di birra, 20 g sale, 30 g olio evo, olio per spennellare

Procedimento

In una ciotola, o in planetaria, mettiamo la farina, il lievito di birra fresco sbriciolato e gran parte dell’acqua. Mescoliamo con un cucchiaio e, ad impasto formato, inseriamo il sale e l’acqua rimasta. Impastiamo per qualche minuto, infine aggiungiamo l’olio e lavoriamo fino a farlo assorbire. Copriamo e lasciamo lievitare per 2 ore a temperatura ambiente: dopo mezz’ora, però, ripieghiamo un po’ di volte l’impasto su se stesso, aiutandoci con il mattarello.

Dividiamo l’impasto in panetti da circa 100 g, li appiattiamo e li ripieghiamo su loro stessi, dando la forma di una sfera liscia. Le disponiamo su una teglia foderata con un canovaccio infarinato abbondantemente, rivolgendo le pieghe verso l’alto (prima di capovolgerli, se abbiamo l’apposito strumento, le ‘stampiamo’). Copriamo e lasciamo lievitare ancora 1 ora.

Capovolgiamo le pagnottine lievitate e le disponiamo su una teglia. Con una lametta o un coltello affilato, disegniamo il reticolato tipico di questi panini. Cuociamo in forno caldo e statico a 250° per 18 minuti, prima però spruzziamo un po’ d’acqua nel forno.

Ancora un’altra ricetta…

Ricetta
recipe image
Titolo
É sempre mezzogiorno | Ricetta tartarughine di Fulvio Marino
Pubblicata il
Voto
31star1star1stargraygray Based on 15 Review(s)