“La prova del cuoco”: tagliolini al cinghiale con arancia e ricotta affumicata di Marco Bottega

tagliolini al cinghiale con arancia e ricotta affumicata di Marco BottegaIl cuoco di campagna Marco Bottega prepara un primo piatto a base di carne, o meglio, di selvaggina. Dopo un discutibile invito alla caccia del cinghiale (!!!), Marco prepara i tagliolini al cinghiale con arancia e ricotta affumicata.

Ingredienti

  • 200 g farina 00, 2 uova, 300 g coscia o spalla di cinghiale, 1 l vino rosso, 2 cipolle, 2 spicchi d’aglio, 2 cote di sedano, 2 carote, 1 c concentrato di pomodoro, 2 arance, 200 g ricotta salata, bacche di ginepro, chiodi di garofano, alloro, peperoncino

Procedimento

Partiamo dal sugo di cinghiale. Tagliamo il cinghiale a tocchetti e lo immergiamo nel vino, insieme a sedano, carota e cipolla a pezzettoni, quindi gli aromi, quali chiodi di garofano, alloro e ginepro. Lasciamo marinare per almeno 12 ore in frigorifero. Successivamente, scoliamo la carne e la maciniamo col tritacarne. In un tegame, facciamo soffriggere un trito di sedano, carota e cipolla con un filo d’olio o una noce di strutto. Aggiungiamo il macinato di cinghiale, il concentrato di pomodoro, qualche foglia di alloro e le arance tagliate a spicchi (con la buccia). Sfumiamo con il vino della marinatura del cinghiale, allunghiamo con un po’ d’acqua, copriamo e lasciamo cuocere per 3-4 ore a fuoco dolcissimo.

Per la pasta, vi basterà lavorare la farina con le uova intere. Fate riposare per mezz’ora il panetto ottenuto, avvolto nella pellicola, quindi tirate la sfoglia sottile e tagliate i tagliolini (delle tagliatelle più sottili).

Cuociamo la pasta in acqua bollente e salata per pochi istanti. La scoliamo e la saltiamo con il ragù di cinghiale. Finiamo con una grattugiata di ricotta salata e affumicata.